Skip to main content
blog

Oro giallo e oro bianco: cosa cambia?

By Dicembre 2, 2022Febbraio 3rd, 2023No Comments5 min read
Oro giallo e oro bianco

Oro giallo e oro bianco: cosa cambia? Qual è la differenza tra oro bianco e oro giallo? In cosa sono diversi? L’oro bianco è oro vero e soprattutto come viene prodotto? E ancora, è migliore l’oro giallo o l’oro bianco? Quali sono i pro e i contro di entrambi i metalli preziosi? Queste e altre le domande alle quali vogliamo rispondere nel nostro articolo, per consentirti di avere una panoramica generale sull’argomento in esame. Se sei interessato a scoprire la differenza tra oro bianco e oro giallo continua pure a leggere.

In cosa sono diversi l’oro bianco e l’oro giallo?

Già dal 4000 a.C. e poi in particolar modo in epoca georgiana e vittoriana, l’oro è stato utilizzato per la creazione di gioielli, insieme a pietre preziose, quali rubini e zaffiri. Nel tempo, al fine dir realizzare gioielli più duraturi e meno costosi, si è preferito mescolare l’oro puro con altri metalli. L’oro bianco, così come ad oggi lo conosciamo, è invece stato inventato nel XIX secolo e ha acquistato grande popolarità dopo gli anni ’20.

Per comprendere la differenza tra oro giallo e bianco è necessario fare un passo indietro e ricordarci che in natura l’oro puro si trova in grani, pepite e pagliuzze ed è estremamente malleabile, fattore che lo rende poco adatto alla realizzazione di gioielli. Per tale motivo, per lavorare adeguatamente l’oro e renderlo più resistente, si procede con l’integrazione di altre leghe.

Ed è questo a determinare la differenza tra oro giallo e oro bianco: il tipo di lega aggiunta all’oro puro.

L’oro giallo, ad esempio, contiene al suo interno più nichel, a differenza dell’oro bianco che presenta in maggioranza zinco, elemento che conferisce al metallo prezioso un colore più chiaro, rispetto all’oro giallo. A rendere l’oro bianco davvero diverso, a donargli cioè il colore che ben conosciamo, è la placcatura in rodio.

Che cosa si intende per placcatura? Ricordiamo brevemente che la placcatura consiste nella “sovrapposizione e successiva unione di uno strato metallico alla superficie di un altro materiale”, e nel nostro caso specifico quindi del rodio sull’oro.

Oltre al tipico colore, il rodio rende l’oro bianco più resistente e lucente, favorendone l’aumento del prezzo, considerato che si tratta di un elemento abbastanza costoso.

Oro giallo e oro bianco: domande frequenti

Rispondiamo adesso a diverse domande che spesso ci vengono poste da chi vuole capire che valore hanno l’oro bianco e l’oro giallo e quale conviene acquistare tra i due.

Caratura dell’oro

Si possono paragonare i carati dell’oro bianco a quelli dell’oro giallo? La risposta è semplice e affermativa. L’oro bianco, infatti, altro non è che oro giallo che viene unito ad altri metalli. Al di là del metallo aggiunto, la purezza infatti resta invariata. Che cosa vuol dire questo? Semplicemente che sei hai un anello d’oro di 18 carati (dove su un massimo di 24 parti, 18 sono oro puro e il resto è qualcos’altro), che si tratti di oro bianco 18 carati piuttosto che di oro giallo 18 carati, la purezza resta invariata.

Come si produce l’oro bianco?

Come abbiamo accennato, l’oro bianco nasce dalla combinazione, o lega che dir si voglia, di oro puro e un metallo bianco. Tra gli elementi più usati ricordiamo: argento, palladio e nichel.

L’oro giallo è migliore?

 Dobbiamo tenere in considerazione che, per natura, l’oro è un metallo morbido e di conseguenza più alto è il carato, più è facile che i gioielli si possano graffiare. Penserai: l’oro giallo si può lucidare. Vero! Ma ricorda anche che la lucidatura oltre a togliere i graffi, rimuove anche uno strato di metallo. Al contrario, quando si graffia l’oro bianco è possibile lucidarlo e sostituire eventualmente il pezzo con rodio, ripristinando così lo strato superficiale del gioiello.

Vale di più l’oro bianco o giallo?

In realtà, c’è poca differenza di prezzo tra i due metalli, dal momento che la quantità di oro reale presente è la stessa (dello stesso carato). L’oro bianco può essere leggermente più costoso per la presenza della placcatura in rodio perché, come dicevamo, questo elemento è abbastanza costoso.

Oro bianco o giallo: cosa comprare?

Oro giallo e oro bianco presentano pro e contro, che approfondiremo nel prossimo paragrafo. È pur vero, però, che quando parliamo di durata, l’oro bianco ha un leggero vantaggio rispetto all’oro giallo. Per tale motivo, è consigliabile comprare l’oro in base al suo colore. Facciamo ancora una volta un esempio pratico per essere più chiari. In presenza di un diamante di grado di colore inferiore (come K o L), è preferibile farlo incastonare nell’oro giallo, per farlo risaltare. Se invece il diamante è incolore (gradi DEF) o quasi incolore (gradi GHIJ) è preferibile optare per l’oro bianco, per dare  maggiore risalto alla lucentezza della pietra.

Pro e contro dell’oro bianco

Vediamo brevemente quali sono le caratteristiche dell’oro bianco, considerando i vantaggi e gli svantaggi. L’oro bianco è:

  • Una scelta simile al platino, ma più economica.
  • Facilmente abbinabile con pietre e diamanti colorati.
  • Durevole, grazie al rivestimento in rodio.
  • Più forte dell’oro giallo grazie ai metalli più duri ai quali si lega.

E gli svantaggi? Vediamoli insieme:

  • Può causare irritazione alla pelle se si è ipoallergenici al nichel.
  • Il rivestimento in rodio richiede più manutenzione.
  • Nel caso di ridimensionamento di un anello è necessario ripetere la placcatura, operazione che chiaramente ha un costo.

Pro e contro dell’oro giallo

 E passiamo adesso ad analizzare, in breve, quali sono i vantaggi e gli svantaggi dell’oro giallo.

  • Un aspetto cromatico senza tempo.
  • Facilmente riparabile.
  • Necessita di minore manutenzione.
  • Si abbina bene a diamanti di colore inferiore.

Bene, andiamo agli svantaggi dell’oro giallo.

  • Minore possibilità di scelta, ad esempio di anelli di fidanzamento, perché meno popolari.
  • Difficilmente abbinabile a pietre colorate.
  • Più soggetto a graffi.

Dove vendere i gioielli in oro?

 Se hai dei gioielli in oro bianco o in oro giallo che vuoi vendere e/o valutare, vieni a trovarci in uno dei nostri punti vendita Affarinoro di Palermo, saremo lieti di aiutarti. Presenti da anni nel settore, siamo un punto di riferimento nel commercio dei metalli preziosi, con pagamenti in contanti e con la garanzia di ricevere una consulenza personalizzata e la migliore quotazione di mercato.

Leggi anche:

Chiama Ora!
Share